Tuesday, October 11, 2005

Autunno

Mi lascio trasportare da note passionali, mentre pioggia crudele graffia i vetri dei miei pensieri, e lacrime calde scendono a sanare le ferite che trascino dentro, attraverso gli anni in cui lunghi silenzi mi attanagliano, ed io scivolo nel profondo dei ricordi e mi aggrappo a quel viso che sparì nell'oscurità di una notte che sembra, da allora, infinita...
Tocco con le dita quegli istanti che nella mia mente rivivono sempre.
Aspetto...

2 Comments:

Blogger entropia said...

Paura?....si a volte ho paura di vivere...di snetire il fuoco dell'amore, di rischiare, di non essere piu capace di amare ancora qualcuno.....

5:25 PM  
Blogger entropia said...

Non credo di "intellettualizzare "ciò che sento....il mio sentire, la mia parte istintuale è vulcanica....è il ricordo di un'antica sofferenza che mi blocca.....ora sono come un uccellino alle sue prove di volo......

4:44 PM  

Post a Comment

<< Home