Saturday, October 29, 2005

Clown

Un muro macchiato di ombre grigie
che colano lungo i fianchi della fantasia,
per travolgere in un cumulo di immagini
e riempire l'animo di inquieta pazienza.
Scivolai in quell'attimo
per rinascere e morire
e soffrire e ridere
di quella maschera
che porta il mio nome.

2 Comments:

Blogger entropia said...

Ciao! perche non ridere e far ridere?cosa ce lo impedisce?
Silvia

8:28 PM  
Blogger entropia said...

Come ti immagino? un sognatore......
Silvia

11:06 AM  

Post a Comment

<< Home