Thursday, February 16, 2006

Libeccio

spio i pensieri
dietro a una finestra
affacciata sul passato
spio le inquietudini
delle tue sensazioni
lontane
inquiete
come lacrime
che corrodono la pelle
di chi
senza senso
senza freno
non sente niente
se non quei pensieri
che si schiantano
sulla propria
inutilità.

9 Comments:

Blogger entropia said...

"Spiare le sensazioni lontane inquiete di qualcuno..." è un gran dono!
Significa possedere una sensibilità fuori le righe.....
Buon pomeriggio

3:08 PM  
Blogger entropia said...

in risposta al tuo commento nel mio post.... no, non dire che non vedi luce in questo momento, non tu, no, non devi....
Tu hai una forza dentro che chiunque entra in contatto con te ne rimane estasiato!

10:25 PM  
Blogger entropia said...

il mio rischio e la mia paura è di rendere eterni questi momenti......

10:30 AM  
Anonymous Shoppingbag said...

Ciao. Che belle le tue poesie. Trascrivile su carta, non le affidare solo ad un blog.
Un affettuoso saluto ciccia

5:48 PM  
Blogger entropia said...

Dove sei?
nn farmi preoccupare....

2:35 PM  
Blogger eduardo waghorn said...

Un saludo desde Chle, amiga! Còmo has estado? Te deseo lo mejor. Lamento no parlar italiano, pero algo capisco:))

6:21 PM  
Blogger Juan Carlos said...

Molte volte mi hanno detto che non sento niente... e se sento, non lascio que nessuno lo veda.
Non credo che sia così, ma...
mhmmm...
J.C.

8:50 PM  
Blogger Alessandro_PPG said...

Olá! Visite o meu novo blogger: http://ilustrada-ppg.blogspot.com/ e meu site: http://www.ilustrada.ppg.br/ Me ajude a divulgar! Desde já agradeço! E gostaria de fazer novas amizades! Abraços !

Se puder click nos banners! Grato!

5:33 AM  
Blogger entropia said...

E' cosi mia cara!
che sensazione orribile quella di un pianto soffocato....è cosi per le lacrime, per l'amore....non sono mai stata amata!
ho tanta volgia di amare sapendo di essere amata
Passerà qsto periodo, deve passare
Silvia

5:36 PM  

Post a Comment

<< Home